Il Corso di Laurea in Scienze della Terra e dell'Ambiente (STA) è un corso Interclasse (L-34/L-32) attivato presso il Dipartimento di Fisica e Geologia dell'Università degli Studi di Perugia ed è svolto in collaborazione con il Dipartimento di Chimica, Biologia e Biotecnologie della stessa Università. La sede didattica è a Perugia, il corso è tenuto in italiano e si svolge in modalità convenzionale.

La durata del Corso di Laurea triennale in Scienze della Terra e dell'Ambiente è di 3 anni. Il Corso di Laurea è strutturato in attività formative comuni e da attività specifiche che completano e delineano i profili culturali e professionali utili al conseguimento del titolo nella classe L-34 (Percorso GEO-ambientale) o nella Classe L-32 (Percorso BIO-ambientale). Per il conseguimento del titolo lo Studente deve aver acquisito 180 crediti formativi (CFU), in media 60 per ciascun anno di corso. Per il dettaglio delle attività didattiche, suddivise per anno e semestre di erogazione, consultare l'Articolo 5 del Regolamento Didattico del Corso di laurea (a.a. 2024/2025).

Titolo rilasciato
Il Corso di Laurea rilascia i seguenti titoli di studio:
- Dottore in Scienze Geologiche (L-34, conforme al DM 270/04).
- Dottore in Scienze e Tecnologie per l'Ambiente e la Natura (L-32, conforme al DM 270/04).

        

Caratteristiche del Corso di Laurea: la laurea triennale interclasse in Scienze della Terra e dell’Ambiente ha carattere prevalentemente metodologico e comprende esami centrati prevalentemente sulle discipline di base e caratterizzanti i vari ambiti delle classi di laurea in Scienze Geologiche (L-34) e in Scienze e Tecnologie per l'Ambiente e la Natura (L-32), rimandando ai Corsi di Laurea magistrali per i contenuti particolari e specialistici. Il CdS interclasse è in grado di offrire una formazione culturale di base che, unita ad insegnamenti specifici di carattere GEO-ambientale e BIO-ambientale, consente di comprendere, gestire, salvaguardare e valorizzare l’ambiente, sia nella componente abiotica che biotica, anche in relazione agli effetti prodotti dalle attività antropiche e dai cambiamenti climatici in atto. La condivisione dei temi specifici delle due classi di laurea (L-32 e L-34) costituisce un valore aggiunto nella formazione universitaria; questo, va incontro alla visione dell’European Education Area, che punta a strutturare percorsi di studio individuali e interdisciplinari, che coinvolgano anche classi di studio diverse, al fine di soddisfare sia le aspirazioni dello studente che la realtà occupazionale in continua evoluzione.

Percorso formativo: le attività formative sono articolate in semestri. Lo studente, al momento della immatricolazione, deve indicare la classe nella quale vuole conseguire il titolo (L-32 o L-34) e può cambiare la scelta entro il III anno di corso.

Il percorso formativo prevede tre aree di apprendimento principali:
- Area matematico-fisico-chimica-informatica.
- Area geologica e naturalistica.
- Area della tutela e protezione ambientale del territorio.

Obiettivi formativi: il Corso di Laurea interclasse garantisce una preparazione scientifica in campo geologico-naturalistico con forti caratteristiche di interdisciplinarità. Gli obiettivi formativi sono i seguenti:

  • conoscere ed applicare le basi delle materie scientifiche (matematica ed informatica, fisica e chimica) per descrivere ed analizzare i processi geologici e naturali (approccio scientifico interdisciplinare).
  • comprendere le informazioni di natura geologica, biologica, ecologica e naturalistica, utili ad interpretare i processi genetici-evolutivi del pianeta, le dinamiche endogene ed esogene della Terra e a riconoscere specie animali e vegetali.
  • reperire, organizzare e interpretare con tecniche analitiche, con strumenti di indagine diretti e indiretti, con autonomia, padronanza e con rigore metodologico i dati di campagna (rilevamento sul terreno anche di natura geologico-tecnica) e di laboratorio, sia nel campo geologico che naturalistico.
  • possedere conoscenze scientifiche interdisciplinari per gestire e valorizzare le risorse naturali ed il patrimonio geologico-naturalistico in maniera sostenibile, salvaguardando gli ecosistemi e la biodiversità.
  • analizzare le interazioni tra gli ecosistemi e le attività antropiche, riconoscendo le criticità e adottando i rimedi ai fini della mitigazione dell'impatto ambientale, della gestione sostenibile delle georisorse, delle risorse naturali e della riqualificazione ambientale.
  • avere padronanza dei concetti di fragilità e protezione del territorio, della valutazione dell'impatto ambientale e delle pericolosità geologiche e ambientali ai fini della mitigazione dei rischi.
  • interagire con gruppi interdisciplinari costituiti da esperti con differenti specializzazioni tecnico-scientifiche affini e possedere un'adeguata sensibilità all'etica professionale sia del geologo che del biologo.

Sbocchi occupazionali: I laureati avranno la possibilità di accedere ai corsi di Laurea Magistrali relativi alle classi LM-74 Scienze e Tecnologie Geologiche e LM-60 Scienze della Natura, entrambi attivi presso l’Università degli Studi di Perugia. Inoltre, possono svolgere attività nei diversi ambiti della geologia e delle scienze naturali presso società e studi professionali, nonché trovare occupazione presso enti pubblici, laboratori e centri di ricerca. Il CdS interclasse permette di svolgere anche l’attività di guida turistica e di operatore museale, nel campo geo-naturalistico, oppure di educatore ambientale.

Il laureato nella classe L-34 Scienze Geologiche, previo superamento dell’Esame di Stato, può iscriversi all’Albo professionale dei Geologi (Sezione B – Geologo Junior).

Il laureato nella classe L-32 Scienze e Tecnologie per l’Ambiente e la Natura, previo superamento dell’Esame di Stato, può iscriversi all’Albo professionale dei Biologi (Sezione B – Biologo Junior).

CORSI DI LAUREA (TRIENNALE E MAGISTRALI) IN GEOLOGIA

Il Comitato di Indirizzo dei Corsi di Laurea di Area Geologica (Laurea triennale in GEOLOGIA, Laurea magistrale in SCIENZE DELLA TERRA PER LA GESTIONE DEI RISCHI E DELL'AMBIENTE e Laurea magistrale in GEOLOGY FOR ENERGY RESOURCES) è un organo consultivo, composto da rappresentanti del mondo accademico (docenti, studenti e personale tecnico-amministrativo), Centri di ricerca, Enti/Aziende, Associazioni di professionisti, che si prefigge di garantire un raccordo permanente tra i Corsi di Laurea e la realtà economica e produttiva.
Il compito del Comitato consiste nel formulare proposte in merito alle attività formative condotte all'interno dei vari percorsi didattici, per la configurazione ottimale dei profili professionali ai quali gli stessi Corsi di Laurea sono finalizzati.
Nello specifico delle Lauree di Area Geologica, le finalità del Comitato possono essere così riassunte:
- rendere sistematico il dialogo tra le parti interessate al profilo professionale del Geologo
- orientare le strategie formative verso l'innovazione della figura professionale del Geologo
- favorire l’incontro fra domanda e offerta formativa
- garantire il continuo miglioramento dei Corsi di Studio

Composizione del Comitato di Indirizzo

Docenti

Prof. Corrado CENCETTI (Coordinatore del CCCS)
Prof.ssa Costanza CAMBI (Membro del CCCS)
Prof.ssa Paola COMODI (Membro del CCCS)
Prof. Massimiliano PORRECA (Membro del CCCS)

Personale tecnico-amministrativo

Dott.ssa Elisabetta BRUNETTI (Responsabile della Segreteria didattica del FISGEO)

Rappresentante Studenti

Valerio MONTECCHIANI (iscritto al Corso di Laurea triennale in Geologia)

Componenti esterni

Dott. Carlo Alberto BRUNORI (Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia)
Dott. Mauro ROSSI (Istituto di Ricerca per la Protezione Idrogeologica del CNR)
Dott. Ing. Luca PROIETTI (Direttore Generale di ARPA Umbria)
Dott. Ing. Michele ZAPPIA (Direttore del Dipartimento Umbria Nord di ARPA Umbria)
Dott. Giuseppe PANNONE (Presidente dell'Ordine dei Geologi della Regione Umbria)
Dott. Marco MARCHETTI (Vice Presidente dell'Ordine dei Geologi della Regione Umbria)
Dott. Corrado BOCCI (Presidente della Sezione di Foligno di Confindustria Umbria)
Dott.ssa Francesca SALVI (Head Geology and Geophysics Studies - Eni S.p.A.)
Dott. Antonio BERRETTINI (Direzione tecnica - COLACEM S.p.A., Gruppo FINANCO)
Dott. Mario RUSSO (Tecnico Geomatico - EAGLEPROJECTS S.p.A.)

Verbali del Comitato

Verbali

Anno 2022-2023

Manifesto

Regolamento

Anno 2021-2022

Manifesto

Regolamento

Anno 2020-2021

Manifesto

Regolamento

 

Anno 2022-2023

Manifesto

Regolamento

Anno 2021-2022

Manifesto

Regolamento

Anno 2020-2021

Manifesto

Regolamento

Regolamento didattico corso A.A. 2018-2019