Vai al contenuto principale

- Segreteria didattica del Dipartimento di Fisica e Geologia

       Marta Alunni Pini e-mail marta.alunnipiniunipg.it;

tel. 075 585 2752; ufficio Segr. Didattica V°piano, via Pascoli, Perugia;
tel. 075 585 2605; Palazzo delle Scienze, piazza dell'Università, 06123 Perugia PG

        Patrizia Paterna e-mail patrizia.paternaunipg.it; 

tel. 075 585 2752; ufficio Segr. Didattica V°piano, via Pascoli, Perugia;
tel. 075 585 2605; Palazzo delle Scienze, piazza dell' Università, 06123 Perugia PG

 

- Uffici delle Segreterie Studenti Univ. PG: Orari di apertura - Sedi - Contatti telef. ed email
- Contatti del Centro Linguistico di AteneoSegreteria Didattica del CLA
- Student affair office: Orari di apertura - Sedi - Contatti telef. ed email http://www.unipg.it/en/courses/student-affair-office

 

Coordinatore per il CCCS

   - Prof. Simonetta Cirilli              e-mail    simonetta.cirilliunipg.it

Referente per il Corso

   - Dr. Enrico Capezzuoli              e-mail      enrico.capezzuoliunipg.it

Tutors:

    - Dr. Enrico Capezzuoli              e-mail      enrico.capezzuoliunipg.it
    - Prof. Giorgio Minelli                e-mail      giorgio.minelliunipg.it
    - Dr. Massimiliano Porreca         e-mail      massimiliano.porrecaunipg.it

La prova finale consiste nella verifica della capacità del laureando di lavorare in modo autonomo e di esporre e di discutere con chiarezza e piena padronanza i risultati di un lavoro originale (Tesi), di natura sperimentale o teorica, su un tema o argomento specifico, anche in un contesto di ricerca. La tesi può̀ anche essere compilativa. Nell'ambito della Convenzione tra l'Università̀ degli Studi di Perugia, Eni ed Eni Corporate University (ECU), gli studenti più̀ meritevoli hanno la possibilità̀ di svolgere attività̀ di stage e preparazione della prova finale presso le strutture Eni, con conseguente facilitazione dell'inserimento nel mondo del lavoro. E' inoltre possibile svolgere simili attività̀ anche presso altre strutture: Università̀, Aziende, Enti di Ricerca italiani e stranieri, anche in modalità Erasmus. La tesi è svolta sotto la guida di un docente (relatore) titolare di insegnamento nei Corsi di Laurea in Geologia dell’Università di Perugia e discussa dallo studente in presenza di un'apposita commissione, nominata dalla struttura didattica di riferimento. Il relatore, eventualmente assieme ad uno o più̀ correlatori, assume il ruolo di supervisore della tesi. I correlatori devono essere esperti nella materia della tesi e non necessariamente docenti universitari. La Commissione sarà̀ composta da 7 docenti, afferenti alla struttura didattica di riferimento e comprenderà̀ di norma il Relatore della Tesi. Nella valutazione del lavoro di tesi la commissione esaminatrice verificherà̀ la capacità del laureando di lavorare in modo autonomo e di esporre e discutere con chiarezza e piena padronanza i risultati di un lavoro originale, di natura sperimentale o teorica, su un argomento specifico e coerente con il percorso formativo dello studente. I criteri per la valutazione conclusiva e per l'assegnazione del punteggio di laurea terranno conto della carriera dello studente nel corso di Laurea Magistrale, dei tempi e delle modalità̀ di acquisizione dei crediti formativi, della qualità̀ dell'elaborato prodotto per la prova finale e della relativa presentazione. Alla prova finale verranno attribuiti un massimo di 10 punti, che andranno a sommarsi al punteggio di base, risultante dalla media pesata degli esami svolti durante i due anni di corso. Qualora dopo l'incremento il voto sia uguale o maggiore di 110, la Commissione, purché̀ unanime, può̀ conferire la lode.  

Ulteriori informazioni sulle modalità di formazione della commissione di Laurea e la valutazione della tesi possono essere trovate nel Regolamento della Laurea Magistrale in Petroleum Geology (link

Tesi disponibili

Di seguito sono mostrati una serie di possibili temi di ricerca da effettuare per la tesi. Per maggiori informazioni, si può cliccare su ciascun titolo. Se interessati, si prega di contattare il relativo tutor.

Title Tutor
Application of the Area-depth-strain (ADS) and restoration approaches: the case of Hikurangi basin (New Zeland) M. Porreca
The structural evolution of folds-related-faults in the Orange Basin deep-water fold-and-thrust belt, offshore South Africa western margin M. Porreca
3D reconstruction of a deep-water fold-and-thrust belt: the case of NW Borneo, offshore Sabah. M. Porreca
Structural relations between the Sibillini front and the seismogenic faults of Pizzoli and Montereale (Central Italy). M. Porreca
Reconstruction of the tectonic-stratigraphic structure of the southern sector of the Norcia Basin by field work and seismic noise acquisition M. Porreca, M. Ercoli
Structural style reconstruction of the Laga basin (Central Italy) and its relations with the carbonatic sequence through seismic interpretation M. Porreca
Seismic interpretation and sequential restoration of detachment folds in the passive continental margin of East Africa (Lamu basin) M. Porreca
Structural interpretation and kinematic model (forward modeling) of fold and thrust belts of the passive continental margin of East Africa (Lamu Basin) M. Porreca
Systematic and taphonomic analysis of a Miocene dog from northern Italy M. Cherin
Interpretation of seismic reflection profiles in seismically active areas of Central Italy. M.R. Barchi
Seismic interpretation and basin analysis of the Valdelsa Basin E. Capezzuoli
Changes in sporomorph appearance and chemistry with increasing maturity: a case from Southern Tunisia A. Spina
Thermal maturity Latest Ordovician (Hirnantian) miospores from Northern Gondwana regions, and their evolutionary significance A. Spina
Stratigraphy and palinological characterization of Paleozoic-Triassic successions E. Capezzuoli
Reconstruction of Tufa sedimentary Basin of Ellera (PG) E. Capezzuoli
Tufa and Travertine of Tivoli E. Capezzuoli
Sedimentological, petrographic and depositional characterization of continental carbonates E. Capezzuoli
Laboratory GPR and FDR analysis for soil moisture estimation in sandy soils. M. Ercoli
GPR prospections aiming to detect of Quaternary seismogenic faults at the Norcia basin M. Ercoli
GPR prospections aiming to detect of Quaternary seismogenic faults at the Castelluccio di Norcia basin. M. Ercoli
Inversion of seismic noise measurements aimed for seismostratigraphy characterization of the Norcia Basin. M. Ercoli
GPR signature of Quaternary faults across the Mt. Pollino area (Calabria/Basilicata, South Italy) M. Ercoli
Attribute analysis of 2D vintage seismic reflection data across the area of Castelluccio di Norcia and Amatrice. M. Ercoli
Marine response to climate changes during the late Holocene. R. Rettori
Geochemical applications on planktonic foraminifera during the Holocene. R. Rettori
Planktonic foraminifera: an important tool in global climate changes. R. Rettori
Mathematical and geometrical approach on foraminiferal test growth. R. Rettori
Geochemical analyses and extinction patterns at Permian/Triassic and Capitanian/Wuchapingian boundaries. R. Rettori
Biostratigraphy, microfacies analysis and paleogeographic reconstructions of Paleozoic successions. R. Rettori
Sedimentary and Diagenetic Facies distribution in shallow water carbonate rocks and their role in determining reservoir properties S. Cirilli
The Early Toarcian anoxic event and source rock potential: case histories from the Central Italy S. Cirilli
Facies analysis and stratigraphic reconstruction of the Paleozoic and Early Mesozoic successions of the Northern Apennines S. Cirilli
structural setting of Campotosto lake area from surface, well and seismic reflection data G. Minelli
Argentina exploration for unconventional resources on one of the following basins (Nenquen Basin, San Jorge Basin (onshore), Austral-Magallanes Basin (onshore), Chaco Basin, Parana Basin) G. Minelli
Gravity modelling on a section from Thyrrenian sea to Sicily channel G. Minelli
Gravity modelling across Umbria-Marche-Abruzzo G. Minelli
Measuring and mapping soil diffuse degassing for the estimation of deep-gas realease and tracing tectonic structures. C. Cardellini
Characterization of deeep gas transfer through geochemical characterization of groundwaters  C. Cardellini
Mapping and quantifying diffuse CO2 and CH4 soil degassing at Palidoro gas emission site. C. Cardellini
A link between texture and porosity on carbonates: the influence of dolomitization process for the carbonate reservoirs S. Cirilli

 

 

Informazioni pratiche:

  • Il modulo per la presentazione della domanda di laurea può essere scaricato qui.
  • Frontespizio della tesi di laurea (link):
  • Brevi indicazioni per la redazione della tesi (in inglese)
  • Lingua: La tesi potrà essere redatta in lingua italiana (con extended abstract in inglese) o in lingua inglese (con riassunto esteso in italiano).  
  • Istruzioni per consegna delle tesi di laurea alle segreterie studenti sono presenti al link: http://www.unipg.it/didattica/procedure-amministrative/laureandi)

Calendario degli esami di laurea e scadenze per la consegna (link)

Consegna Domanda di Laurea e Titolo della Tesi
45 gg. prima della data dell'esame finale

Consegna Elaborato
alle Segreterie
Studenti di Ateneo
20 gg. prima della data
dell'esame finale

Esame Finale

Martedì 13 marzo 2018 Lunedì 9 aprile 2018 Venerdì 27 aprile 2018
Martedì 29 maggio 2018 Venerdì 22 giugno 2018 Venerdì 13 luglio 2018
Martedì 7 agosto 2018 Venerdì 31 agosto 2018 Venerdi 21 settembre 2018
Martedì 11 settembre 2018 Venerdì 5 ottobre 2018 Venerdì 26 ottobre 2018
Martedì 30 ottobre 2018 Venerdì 23 novembre 2018 Venerdì 14 dicembre 2018
Venerdì 28 dicembre 2018 Venerdì 25 gennaio 2019 Venerdì 15 febbraio 2019
Venerdì 15 marzo 2019 Lunedì 8 aprile 2019 Lunedì 29 aprile 2019
Vai a inizio pagina
Sommario